Cento anni di emigrazione marchigiana. Storie di marchigiani emigrati all’estero.

Recuperare la memoria sull’emigrazione marchigiana nel mondo è uno degli obiettivi del libro “Cento anni di emigrazione marchigiana. Storie di marchigiani emigrati all’estero.” scritto da Marco Moroni, docente di Storia economica e responsabile del Centro studi delle Acli marchigiane. Migrare è un’esperienza che appartiene alla condizione umana. Migrare è tipico dell’uomo. Fin dalla Preistoria gli uomini si sono spostati da un territorio all’altro, in genere alla ricerca di terre più fertili o di migliori condizioni di vita. È questa anche la storia della nostra regione. Il secolo che va dal 1875 al 1975 è stato definito “il secolo della grande migrazione”, è una storia che non deve andare perduta. Nel libro sono raccolti numerosi racconti, frutto di un progetto che ha preso avvio nei primi mesi del 2011 quando da un gruppo di coordinamento regionale è stata elaborata una scheda contenente lo schema di fondo utilizzabile per condurre l’intervista a vecchi emigranti o ai loro familiari. La scheda conteneva un percorso con alcune domande specifiche, ma nella nota introduttiva si suggeriva di dare ampio spazio anche a racconti, ricordi, sogni, riflessioni. Il lavoro iniziato nel 2011, quando alla presidenza regionale erano giunte oltre sessanta storie, è stato proseguito nel 2012. Lo si è fatto raccogliendo altre storie di emigranti, ma anche promuovendo incontri nelle scuole e in vari centri della regione. Le storie degli emigranti di ieri sono molto simili a quelle degli immigrati di oggi. Comprenderlo è fondamentale. E’ infatti dal riconoscimento che si è parte della stessa storia che possono e debbono nascere rapporti nuovi: basati sul rispetto reciproco, sulla comune condizione umana, sull’identica dignità di ciascuna persona, qualunque lavoro faccia e da qualunque Paese provenga. Senza alcuna volontà di assimilazione. Nella convinzione che, salvaguardando l’identità di ciascuno, tutti noi saremo più ricchi.

Scarica il libro: “Cento anni di emigrazione marchigiana. Storie di marchigiani emigrati all’estero” a cura di Marco Moroni.

La Regione Marche, che fra i suoi compiti ha anche quello di tutelare i cittadini marchigiani che per motivi di lavoro si siano trasferiti all’estero, ha deliberato di costituire un Museo dell’emigrazione marchigiana. “Quando i nostri nonni erano extracomunitari”. Visualizza l’articolo.